COMUNICATO 699 del 2015 – richiesta intervento sede via Aldo Moro – Frosinone

Con protocollo 699 a firma del Segretario Regione Lazio Valerio Secco è stata inviata al Dr Alessandro Bacci ed Al Presidente della Giunta Regionale del Lazio On. Nicola Zingaretti, Al Segretario Generale Giunta Regionale del Lazio Dr. Andrea Tardiola e AL Capo Ufficio Di Gabinetto della Giunta Regionale del Lazio Dr. Andrea Baldanza, la seguente nota:
TESTO
oggetto: richiesta urgente intervento sulla sede via Aldo Moro Frosinone
Egregio Presidente ci rivolgiamo a Lei facendo seguito alla nota 622 del 30 gennaio 2015 nella quale evidenziavamo che giungevano alla scrivente OO.SS. tante segnalazioni/richieste, riguardo la possibilità di un pasto caldo e/o di un buon caffè, da parte del personale tutto, Regionale e LazioService, segnalazioni queste di un malessere diffuso e generalizzato riguardo la non presenza dei servizi ristoro/Bar/mensa presso quella sede.
Vede Presidente, questo personale sballottato a destra e sinistra non ascoltato è ormai tristemente rassegnato a non avere risposte positive dalla sua amministrazione, ma vedersi per tutta apporre un cartello con la scritta “BAR” e non vedere neppure l’odore di una gara per assegnare l’appalto, la leggiamo come è una vera e propria presa per i fondelli da parte del solito direttore.
Ma questa purtroppo non è la sola anomalia a cui i Colleghi di Frosinone si trovano a dover far fronte, nel complesso della sede di via Aldo Moro gli ascensori sembra non siano essere ancora operativi, ma nessuno si è preoccupato di segnalarlo almeno con uno straccio di cartello.
Nella stessa sede poi, ci dicono siano presenti dei magazzini siti però in un complesso adiacente a quello degli uffici del personale, archivi dove si presume verranno catalogate pratiche e/o incartamenti vari i quali saranno soggetti sicuramente a consultazione.
Riteniamo pertanto che qualcuno (dei Colleghi Regionali o LazioService) dovrà depositarli, archiviarli o consultarli all’occasione, ma per fare questo i colleghi di Frosinone lo dovranno fare paradossalmente in “servizio esterno” tenuto conto che nessuno ha pensato di posizionare almeno un lettore di budget per accedere ai locali archivio come se non fossero parte integrante della sede stessa, come invece succede a Roma fra la palazzina B e quella C.
Egregio Presidente ci dispiace disturbarla per queste cose ma siamo costretti ha chiedere il suo autorevole intervento per risolvere queste problematiche con la speranza che almeno lei non venga preso per i fondelli dal solito direttore Regionale.
IL SEGRETARIO V. RL
(Valerio Secco)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Se vuoi maggiori informazioni leggi la nostra informativa contenuta nella pagina Privacy.

Chiudi